Le basi dell'assicurazione di compensazione dei lavoratori

Se la tua azienda impiega lavoratori, probabilmente sei obbligato per legge ad acquistare un'assicurazione di compensazione per i lavoratori. Questa copertura compensa i dipendenti per gli infortuni subiti sul lavoro. Gli Stati richiedono ai datori di lavoro di acquistare questa copertura per garantire che i lavoratori feriti possano ottenere i benefici loro concessi dalla legge.

Storia della retribuzione dei lavoratori

Gli Stati hanno iniziato a approvare le leggi sulla compensazione dei lavoratori all'inizio del XX secolo. Prima di allora, i lavoratori in cerca di restituzione per infortuni sul lavoro dovevano fare affidamento sul diritto comune. Mentre la legge consentiva ai lavoratori feriti di presentare un ricorso per illecito contro il loro datore di lavoro, tali affermazioni raramente avevano successo. La legge favoriva in gran parte i datori di lavoro in quanto consentiva loro di utilizzare una delle seguenti difese contro le cause dei dipendenti:

  • Assunzione del rischio. Il dipendente ha assunto i rischi associati al lavoro quando ha assunto il lavoro.
  • Concorso di colpa. La negligenza del dipendente ha contribuito alla lesione, quindi il datore di lavoro non era in colpa.
  • Negligenza di un collega. L'infortunio del lavoratore è stato causato dalla negligenza di un collega dipendente.

Queste difese erano difficili da superare, così pochi impiegati ottennero un risarcimento attraverso il sistema giudiziario. All'inizio del 1900, il pubblico iniziò a chiedere riforme legali per aiutare i lavoratori feriti. Nel 1911, il Wisconsin emanò la prima legge sulla compensazione dei lavoratori negli Stati Uniti. Altri stati seguirono rapidamente e all'inizio degli anni 1920, la maggior parte aveva implementato un sistema di compensazione dei lavoratori. L'ultimo stato a emanare uno statuto di compensazione dei lavoratori è stato il Mississippi, che ha approvato la sua legge nel 1948.

Copertura obbligatoria

La copertura della retribuzione dei lavoratori è obbligatoria in tutti gli stati ad eccezione del Texas. I datori di lavoro che rispettano le leggi sono in gran parte protetti dalle azioni legali dei dipendenti feriti. Nella maggior parte degli Stati, ai lavoratori che accettano prestazioni di indennizzo per infortunio sul lavoro è vietato fare causa al proprio datore di lavoro per la stessa lesione.

Le leggi sulla compensazione dei lavoratori hanno eccezioni, che variano da stato a stato. La maggior parte delle leggi esclude dipendenti domestici e agricoli, imprenditori indipendenti e imprese individuali.

Tariffe e premi

Le tariffe pagate per l'assicurazione di compensazione dei lavoratori dipendono dalle classificazioni assegnate alla polizza. A seconda dello stato in cui opera la tua azienda, le tariffe possono essere calcolate da un'agenzia di rating (come l'NCCI) o dall'assicuratore. Gli assicuratori e le agenzie di rating raccolgono enormi quantità di dati dalle richieste di risarcimento dei lavoratori. Tabulano i dati per gruppo industriale e codice di classe. Per ciascuna classificazione, calcolano il numero e l'entità dei reclami verificatisi in ciascuno degli ultimi anni. Utilizzano questi dati per prevedere la frequenza e la gravità delle richieste future.

La tariffa che paghi per l'assicurazione comp dei lavoratori si basa sui premi e sulle perdite di tutti i datori di lavoro assegnati alla stessa classificazione della tua azienda.

I lavoratori impiegati in occupazioni pericolose come l'agricoltura, l'estrazione mineraria e l'edilizia sono molto inclini a incidenti. Pertanto, i loro datori di lavoro pagano tassi relativamente elevati per la copertura della retribuzione dei lavoratori. I datori di lavoro che gestiscono aziende in settori meno pericolosi pagano tassi più bassi.

Una volta che la tua attività è operativa da alcuni anni, sarà probabilmente soggetta valutazione dell'esperienza. Ciò significa che il tuo premio verrà adeguato per riflettere la cronologia delle perdite della tua azienda rispetto ad altri datori di lavoro nel tuo settore. Se la tua esperienza di perdita è migliore della media, potrebbe essere applicato un credito al premio di compensazione dei tuoi lavoratori. È vero anche il contrario.

Strategie di riduzione premium

I datori di lavoro hanno una serie di opzioni per ridurre i premi di compensazione dei loro lavoratori. Uno è quello di istituire un programma di gestione dei rischi per ridurre al minimo gli infortuni sul lavoro. Molti assicuratori di indennizzo dei lavoratori hanno un'unità di controllo del rischio che aiuterà i loro assicurati a stabilire un programma di riduzione delle perdite. Un'altra opzione è quella di creare un programma di ritorno al lavoro (RTW). Tale programma può aiutare a ridurre i costi di compensazione dei lavoratori accelerando il reinserimento dei lavoratori infortunati sul posto di lavoro.

Chiedere all'assicuratore dei lavoratori lavoratori suggerimenti sui passi che è possibile adottare per ridurre il premio.

Una terza opzione per ridurre i premi è iscriversi a un piano di dividendi. I piani di dividendi premiano i datori di lavoro con un buon record di perdite. Esistono diversi tipi di piani. Alcuni piani calcolano i dividendi solo in base al premio. Altri considerano anche la tua esperienza di perdita. I piani di dividendo variano a seconda dello stato e da un assicuratore all'altro.

Un quarto modo per ridurre il costo della copertura di compensazione dei lavoratori è attraverso l'autoassicurazione. Quando ti autoassicuri, ti assumi una parte del rischio di perdite dei compensi dei lavoratori. Due tipi di autoassicurazione disponibili per le piccole imprese sono un piccolo piano deducibile e un'assicurazione di gruppo. Un gruppo autoassicurato è una raccolta di imprese che raggruppano i loro premi e perdite. L'autoassicurazione di gruppo non è disponibile in tutti gli stati.

Loading...